Turismo in Calabria

Rocca Imperiale e il Castello

Rocca Imperiale e il Castello

"Arroccato sul colle si erge incontrastato un piccolo borgo, è Rocca Imperiale, in provincia di Cosenza, in cima il Castello Imperiale di Federico II."

Rocca Imperiale, bellissimo borgo medioevale, con il Castello Federiciano, oggi paese del limone e della Poesia.

Nel bel mezzo del Golfo di Taranto, lasciata la Basilicata, si scorge dalla strada un piccolo centro arroccato a circa 200 metri slm, è Rocca Imperiale, il primo centro abitato della Calabria che si incontra arrivando da Nord, percorrendo la litorale ionica. Osservando il paese dal basso, ci colpisce prima di tutto la sua posizione, su di un colle, posto a gradoni sul mare, che si vanno via via restringendo fino alla sommità, dove domina un Castello.

Solo 4 Km ci separano dal centro, sarà meglio salire in cima, sulla sommità, dove si trova il Castello Imperiale, per vedere da vicino questo luogo affascinante, che da lontano ha attirato il nostro sguardo. Da qui ci è chiara la sua bellezza, il castello ha una mole imponente, i tetti al di sotto di esso si fanno piccoli, il panorama sulla costa è bello e suggestivo, i colori si alternano, il verde della macchia mediterranea dolcemente scende fino all’azzurro del mare e si fonde a quello del cielo, il rosso sbiadito dei tetti è simile a quello della terra selvaggia che a lato del colle si leva in cime aride.

Le origini di Rocca Imperiale sono legate al Castello, i primi insediamenti umani sul territorio infatti risalgono al periodo della sua costruzione, e dà anche il nome al paese. Rocca imperiale si presenta come un piccolo borgo medioevale che conserva tutto il suo fascino, sulla sommità il castello costruito nel 1255, voluto da Federico II di Svevia, in una posizione strategica di difesa e controllo di una importante via. Dal XIII sec. in poi ha visto l’avvicendarsi di diverse dinastie, Normanni, Angioini, Aragonesi e diversi feudatari, sotto i quali il castello è stato varie volte rimaneggiato, e ne conserva tutti i tratti, ben visibili e distinguibili, attribuibili ad ogni fase storica che l’hanno visto protagonista. Girare al suo interno sarà come vivere in pochi attimi, un susseguirsi di secoli, che hanno visto l’avvicendarsi di protagonisti di fatti ed eventi diversi, di cui le mura del castello sono osservatori e silenti custodi.

Ai piedi del Castello, sul versante che si affaccia al mare, si è sviluppato il centro abitato, un intricato sali e scendi, che collega il castello alle chiese fino a ogni singola casa. Scendere a piedi dal castello non è complicato, ma possiamo arrivare in auto fino a Piazza di Porta di Mezzo, dove possiamo ammirare una torre aragonese facente parte di una cinta muraria della fine del XV sec. e una delle 5 porte di accesso al borgo, la Porta di Mezzo. Da qui continuiamo la passeggiata lungo la strada del limone di Rocca Imperiale, il profumo di questo succoso agrume ci accompagna nella lettura di frasi poetiche poste alle pareti delle case che si aprono sulle vie. Ancora pochi passi e arriviamo alla prima costruzione sacra di Rocca imperiale, edificata in seguito alla costruzione del Castello, la Chiesa Madre, dedicata a Santa Maria in cielo Assunta, in stile romanico, sulla facciata un ampio rosone, il campanile datato 1239, e finestre bifore, che danno sulla piazza in un affaccio straordinario sul mare.

Spicca nel paesaggio sui tetti la cupola del Monastero dei “Frati Osservanti”, costruito alla fine del '500. In una area di esso ha sede la biblioteca comunale e il Museo delle Cere.

Torniamo al mare, qui c’è un’altra torre di guardia del XVI sec., e non mancano le belle spiagge con fine sabbia dorata.

Cliccare sull'immagine per ingrandirla
Rocca Imperiale vista dal Basso Il Castello di Federico II Chiesa Madre Monastero dei “Frati Osservanti Ingresso al Monastero
Nei Dintorni...
A Circa 19 Km Roseto Capo Spulico Mare e Storia
Come Arrivare...

Visualizzazione ingrandita della mappa
Utilità...
Disclaimer Registra Struttura Contatti
Privacy Accesso Clienti Segnala Evento
Copyright